PoDeltaSWEEK

PoDeltaSWEEK

Fari accesi sul Museo della Bonifica di Ca’ Vendramin dal 10 al 16 ottobre per #PoDeltaSWEEK, la Settimana della Sostenibilità del Delta del Po, che presenta e promuove il contributo e le sfide di sostenibilità del Delta del Po, nella cornice del Festival Nazionale dello Sviluppo Sostenibile (edizione 2022).

L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Ca’ Vendramin e sperimenta un format, che si prevede di ripetere negli anni a venire, finalizzato a diffondere la cultura della sostenibilità e il contributo del territorio del Delta del Po alla realizzazione dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) in attuazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. #PoDeltaSWEEK diventerà quindi un appuntamento annuale per la comunità del Delta del Po che consentirà di dare continuità alla discussione sui temi della sostenibilità ambientale, economica e sociale fornendo di volta in volta negli anni nuovi spunti e occasioni di riflessione, di confronto e di crescita a partire dalle progettualità “messe in campo” a livello locale da parte dei diversi attori territoriali (pubblici e privati) che vivono ed operano nel Delta del Po. Saranno ospitate le esperienze e le buone pratiche di altri territori e il Delta del Po per una settimana diventerà la piattaforma di conoscenza, scambio, approfondimento, dibattito ed esperienza dei tanti temi ambientali, economici e socioculturali.

L’evento è collegato al Festival Nazionale dello Sviluppo Sostenibile, giunto alla sua 6° edizione, che rappresenta la più grande iniziativa italiana per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi in questione. Il Festival è promosso dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) e conta ogni anno centinaia di iniziative in presenza e online, su tutto il territorio italiano e nel mondo.

A partire dal 2022 anche il Delta del Po, con #PoDeltaSWEEK, porterà il suo contributo di sostenibilità, consapevole e attivo, nel network nazionale ed internazionale di discussione ed attuazione dell’Agenda 2030. Gli esiti di #PoDeltaSWEEK saranno quindi raccolti ed elaborati dalla Fondazione Ca’ Vendramin in una pubblicazione annuale che registrerà e descriverà le attività più significative di un anno riguardanti il raggiungimento dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile da parte della comunità del Delta del Po.

La prima edizione di #PoDeltaSWEEK è dedicata alla presentazione e discussione di politiche, programmi e progetti in corso di attuazione sul territorio del Delta del Po e sul Polesine in generale, orientate al raggiungimento dei 17 Obiettivi e interpretative dei principi di sostenibilità ambientale, economica e sociale. 

Image

Promotori ed Attuatori

Fra i promotori ed attuatori dell’edizione 2022, oltre la Fondazione Ca’ Vendramin, ci sono: la Regione del Veneto, l’Ente Parco Regionale Veneto del Delta Del Po, la Provincia di Rovigo, il Consorzio di Bonifica Delta del Po, Banca Adria e Colli Euganei Credito Cooperativo Italiano, i Sindaci dell’Area Interna Contratto di Foce Delta del Po (Comuni di Ariano nel Polesine, Corbola, Loreo, Porto Viro, Porto Tolle, Rosolina e Taglio di Po), Confagricoltura Veneto, ANBI Veneto, il FLAG GAC Chioggia Delta del Po, gli Istituti Comprensivi di Ariano nel Polesine, Loreo e Rosolina, Porto Tolle, Porto Viro e Taglio di Po.

Attore protagonista vuole essere il territorio.

La Fondazione Ca’ Vendramin si mette a servizio del territorio e dei suoi attori con ruolo di sostenitore e facilitatore della discussione che sarà ospitata nel cuore e simbolo del Delta del Po, il Museo Regionale della Bonifica Ca’ Vendramin, memoria della più grande sfida di sostenibilità di tutti i tempi affrontata dalla comunità del Delta del Po e del Polesine in generale.

L’apertura di #PoDeltaSWEEK è dei bambini, perché alle future generazioni non può che essere destinato lo sviluppo sostenibile del territorio in cui sono nati e in cui devono poter trovare le occasioni di formazione, crescita e lavoro. Per la prima edizione sono coinvolti nello specifico gli alunni delle scuole primarie degli Istituti Comprensivi locali, beneficiari e protagonisti del progetto “PESCE GNAM GNAM”, una campagna di sensibilizzazione e educazione alimentare nelle scuole dell’Area Interna Contratto di Foce Delta del Po a favore della conoscenza e del consumo del pescato locale.

La giornata di chiusura delle attività convegnistiche di #PoDeltaSWEEK, spetta invece all’ANBI Veneto (Unione Regionale Consorzi Gestione e Tutela del Territorio e Acque Irrigue) che rappresenta tutti gli 11 Consorzi di Bonifica della Regione del Veneto e mette in luce l’azione congiunta per il raggiungimento degli obiettivi comuni quali la difesa del suolo, la sicurezza idraulica, la gestione della risorsa idrica e in generale la tutela dell’ambiente che condizionano lo sviluppo sostenibile dell’intero territorio regionale, oltre che la “messa a terra” dell’Agenda 2030.

 

Programma

In generale le mattinate sono animate dai giovani studenti delle scuole primarie e secondarie inferiori degli Istituti Comprensivi di Ariano, Loreo Rosolina, Porto Viro, Porto Tolle e Taglio di Po, coinvolti in percorsi didattico-educativi dedicati e in attività laboratoriali finalizzate alla conoscenza e diffusione dell’Agenda 2030, mentre nei pomeriggi si terranno le attività convegnistiche e seminariali.

Il fine settimana (sabato 15 e domenica 16 ottobre) è dedicato agli operatori e al loro “saper fare”, quindi alla cittadinanza e ai turisti in visita.

Ca’ Vendramin diventa cerniera di percorsi di terra e di acqua guidati e dei più diversi flussi di persone, idee, energie e colori.

Image